Lettera ai Signori Consiglieri Comunali e alla Giunta della Città di Lecce

Ai Signori Consiglieri Comunali
Alla Giunta

Questa mail doveva essere inviata il 31. Le “attenzioni” rivolte alla mia persona, hanno fatto slittare la spedizione. E’ evidente che quanto accaduto non potrà influenzare l’attività dell’Associazione, almeno sino a che non sarò sostituito, certo però ci sarà maggiore attenzione per verificare quanto la nostra attività abbia il necessario sostegno delle Istituzioni, modificando, se del caso, le operatività.
—————————————————————————————————————-
Egregi Signori,
innanzitutto un augurio di buon lavoro, con la speranza che la nostra Città possa finalmente iniziare a rivivere, come manifestato con il voto che vi ha portato a Palazzo Carafa.

La nostra Associazione, che opera da oltre 26 anni per la vivibilità cittadina, ha prima sollecitato e poi visto concretizzare molte situazioni: dal raddoppio ed elettrificazione della Lecce-Bari, al raddoppio della SS Brindisi-Bari, alla costruzione delle tangenziali, alla eliminazione del “Capannone sconcio”, all’idea della eliminazione dell’asfalto dalle strade del Centro Storico, che dal 1971 ricopriva gli antichi basoli (idea di eliminazione, perché sulle modalità di realizzazione dell’intervento vi intratterremo con “antico” nostro materiale), alla creazione della ZTL per il
centro storico.

Una premessa: il Centro Storico rappresenta, nel mondo, la Città di Lecce, che per quello è famosa. Costituisce un unicum che, per la sua specificità, meriterebbe una gestione unitaria per superare le difficoltà operative della sua gestione stessa. Nel corso del tempo i vari assessori che si sono alternati hanno fatto riferimento alle “competenze” in merito ai diversi interventi: presso l’Amministrazione Comunale esiste una competenza specifica per la “Marine”, ma non per il Centro Storico.
Vi trasmettiamo, in allegato,  le ultime mail inviata al precedente Consiglio, del 26 novembre 2015 e del 30 settembre 2016: molti ignorano che la ZTL è h 24 dall’origine, solo i Ganci hanno giorni e orari di accesso (chi non ne è convinto può verificare personalmente andando a vedere la segnaletica posta a controllo della ZTL).
I problemi sono sorti quando l’Amministrazione Perrone ha abolito il divieto di parcheggio all’interno dei Ganci stessi, residenti esclusi: perché pagare la sosta presso la limitrofa zona blu, quando all’interno del Centro Storico è gratis?
I problemi per i residenti del borgo antico sono infiniti: si è preferito snaturare la ZTL invece di renderla effettiva ed efficiente. L’impiego delle moderne tecnologie (App o quant’altro) potrebbe risolvere i problemi; a Lecce e all’interno della stessa Amministrazione sono presenti tutte le competenze necessarie. Una donna o una ragazza che deve essere
accompagnata la notte a casa, un medico in servizio per un’urgenza, un idraulico o un operaio per un intervento di emergenza, un’auto o un mezzo preso a noleggio per un trasporto ingombrante (molti residenti del centro hanno auto piccole proprio per la specificità del luogo): insomma i mille problemi quotidiani che, quanti di voi non vi risiedono, non conoscono.
Per questo avevamo chiesto l’istituzione di una commissione cui prendessero parte anche i residenti – ma non gli amici degli assessori, senza polemica ovviamente. Quando nne venne nominata una, Vivere Lecce, casualmente, ricevette il verbale della prima riunione: la convocazione per la creazione era stata inviata a un indirizzo obsoleto e quindi la Nostra Associazione venne eliminata dalla Commissione stessa!
Abbiamo più volte richiesto le fotocamere in entrata e in uscita dai varchi ZTL  (indispensabili per evitare gli ingressi contromano o con il portellone sollevato o con uno straccio sulla targa), considerando sempre utili i Ganci orari per agevolare anche le attività commerciali del Centro, che non sono solo i locali di somministrazione!
Non abbiamo mai ottenuto gli elenchi pubblici dei permessisul sito del Comune: perché? A chi interessa mantenerli “segreti”?
Abbiamo votato per il cambiamento anche per questo: ci auguriamo che la nuova maggioranza inverta la situazione.

Distinti saluti
Il Presidente
Beppe D’Ercole
Allegati:
Lettera al Cosiglio Comunale del 26 Novembre 2015
Lettera al Cosiglio Comunale del 30 Settembre 2016
______________________________________________________
Post pubblicato il 10 settemre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *